San Velentino: un film speciale per una serata speciale

Halloween: ferita da taglio
febbraio 1, 2018
Videoricetta: involtini di verza
febbraio 1, 2018

E’ San Valentino, amici e vicini. Sono tutti più buoni e innamorati.

Tutti pronti per la seratina romantica. Comprati i cioccolatini? Messo il vestito buono? Dopo la passeggiata al chiaro di luna, dopo la cena, dopo le coccole immancabili (non tutto in questo ordine) vi potrebbe venire voglia di spaparanzarvi comodi sul divano e vedere un bel film. magari un film romantico. Uno di quei film da fazzoletto pronto e lacrima facile. Vedere e rivedere magari quel classico che insieme a lui/lei non avete mai visto.

E allora eccoci qui, a consigliarvi un poker di film che potrebbe allietarvi la serata. Sono classici, sono romantici, sono commoventi, sono divertenti, magari sono solo bei film. ma sarebbe troppo scontato consigliarvi Ghost, o Titanic. Noi vi proponiamo i nostri. Non saranno popolarissimi, ma in redazione hanno i loro bei fans. E attenzione, non sempre c’è l’happy end. Eccoli:

Family Man

Lui è un super manager miliardario. Per diventarlo ha abbandonato la ragazza con cui stava al college. Per magia, una notte va a dormire e si risveglia nei panni dell’uomo che sarebbe potuto essere, se non avesse preso l’aereo per andare lontano. Quindi un uomo sposato con la ragazza del college, con dei figli, con un lavoro modesto… Tutto qua. L’immortale fascino del “e se…?”. Plot semplice, commozione assicurata. Uno potrebbe immaginare uno scontato happy end e invece no, il film sul finale ha il coraggio di osare. Forse ci sarà l’happy end, forse no. Come la vita.

Serendipity

Quando l’amore è magia, che poi è anche il sottotitolo del film. La magia del’amore, tutto qui, una bella favola cui è facile abbandonarsi. Gli scherzi del destino, la magia delle coincidenze, un numero di telefono che si perde e poi magicamente si ritrova. Un uomo ed una donna che si inseguono. Tranquilli, qui l’happy end c’è ed è come tutto il film. Magico.

Guardia del corpo

Ok, questo è un omaggio dovuto, ma che film. Troppo spesso ci si sofferma sul contorno e si va raramente all’essenza. Guardia del corpo è un film della madonna. Punto. Kevin Costner è perfetto per il ruolo, Whitney Houston giganteggia, è forte, determinata e fragilissima che ti viene voglia solo di prenderla in braccio e difenderla da tutti. Chi non l’ha visto deve porre seriamente rimedio.

I ponti di Madison County

Clint vecchio Clint. Dovevi proprio farlo e raccontare una storia d’amore geriatrico? Si dovevi, e ti ringraziamo, se questo è il risultato. Hai preso il romanzo di Robert James Waller e l’hai trasformato in un melodramma asciutto come le tue sacche lacrimali, secco ma intensissimo. Le nostre invece si riempiono di lacrime sul finale, su quelle lettere in cui un figlio scopre un aspetto della madre mai rivelato. Una storia d’amore consumata solo per quattro felici giorni. Meraviglioso.

I love Radio Rock

Altro che lacrime, qui si ride, e di gusto. Un film sul rock, certo (con una colonna sonora da urlo) ma anche sull’amore in tutte le sue forme. Vedere per assistere al più divertente matrimonio mai apparso nei cinema. Ma anche il più breve, se vogliamo dirla tutta. da vedere e rivedere per accorgersi di come migliori dopo ogni visione.

Giovanni Lembo
Giovanni Lembo
Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it (presto online). Cinema, libri e fumetti sono il suo ambito; la sua vocazione raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Scorrazza spesso in moto con la banda di Kaneda, beve birra con replicanti e cacciatori di androidi, viaggia sulla Bebop là dove nessun uomo è mai giunto prima. Ha un sacco di amici immaginari...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *