Uno sguardo dietro le quinte a Matrimonio a prima vista. Intervista alla wedding planner Antonella Effe

La Ragazza Preferita: Sara Lazzari
Agosto 2, 2022

E’ considerato il programma di punta del canale e la media di share tocca il milione di contatti, stiamo parlando di Matrimonio a prima vista Italia andato in onda mercoledì 26 ottobre, in chiaro su Real Time.

Per quei pochi che non conoscono questo programma così particolare: i due sposi non si conoscono e si incontreranno solo il giorno del matrimonio. Il racconto dei matrimoni si svolge nell’arco di 2 puntate, la prima e la seconda della serie.

Antonella Effe è la wedding planner che si è occupata di coordinare il matrimonio nella sede di Roma cercando “la location, l’hotel per far dormire la coppia appena formata, un progetto sugli allestimenti e su come creare la mise en place del tavolo sia degli sposi che degli invitati”.

Intervistiamo Antonella subito dopo la messa in onda della trasmissione.

Come è stato il primo impatto con la Produzione del programma?
La produzione è stata molto cordiale, empatica fin dalla prima telefonata e mi sono trovata subito a mio agio dal momento che conosco bene l’ambiente del cinema e della televisione e quindi mi sono sentita subito in linea con con loro e con le loro richieste.

Come è stato il primo impatto con la coppia degli sposi invece?
Io non ho conosciuto la coppia degli sposi se non il giorno dell’evento perché come appunto è il programma loro si conoscono direttamente sull’altare e quindi il tempo precedente dell’evento io non potevo incontrarli.

Nel dettaglio cosa hai dovuto fare per la Produzione?
Ho dovuto organizzare il noleggio delle sedie dei tavoli, il noleggio delle tovaglie, la creazione del progetto floreale insieme al fiorista Ceccotti Flowers, la creazione del segnaposto e dei menu, e poi essere la Wedding Planner solo per la parte dedicata al Matrimonio perché per tutto il resto ci ha pensato la produzione.

E’ stato difficile soddisfare le richieste della produzione?
Sinceramente hanno avuto la massima fiducia sul mio gusto e sulle mie idee quindi è stato facile e divertente. Ho studiato ovviamente prima i colori della location ho chiesto se c’erano dei colori che la sposa o lo sposo non amavano, per evitare di proporre colori non adatti al loro gusto. Ma non era certo una novità, questo è il mio lavoro, e l’esperienza è stata un fattore determinante.

Eri già una spettatrice di Matrimonio A Prima Vista?
Sì, lo seguivo anche da spettatrice mi ha sempre divertito vedere le coppie come si comportavano soprattutto all’altare non conoscendosi, normalmente il mio lavoro è quello di stare un anno almeno con le coppie e conoscerle fino a che si sposano, in questo caso è stato totalmente diverso ed ero curiosa di capire come funzionava.

Raccontaci: il giorno della registrazione come è andata?
Mi fa piacere parlarvi anche del giorno prima della registrazione dove abbiamo effettuato un sopralluogo insieme al regista e a tutta la troupe che il giorno dopo aveva l’incarico di registrare. Si è fatto il check dei vari punti dove si sarebbero effettuate le riprese e dove per quanto mi riguarda dovevo allestire la cerimonia e la zona delle interviste (che sono fatte dopo il matrimonio per sapere a caldo quali sono state le reazioni della prima volta che gli sposi si sono visti, la reazione dei genitori e degli amici), e la zona dedicata al pranzo fino al momento per il taglio torta con il brindisi finale. Il giorno della registrazione siamo andati molto presto come si fa di consuetudine nei matrimoni e ho fatto ovviamente un check di tutte le cose che andavano allestite. Con la troupe abbiamo “girato” come si dice in gergo con molta tranquillità in modo fluido come se lavorassimo insieme da sempre. Avendo organizzato tutto perfettamente prima, nei tempi e nei luoghi, tutto il resto è stato facile e pieno di empatia tra tutti noi. Ricevere poi alla fine della giornata i complimenti da parte della produzione, dagli sposi, dagli invitati è stato per me un successo che mi ha dato una grande soddisfazione e mi ha riempito di tanta gioia. La troupe è stata fantastica, molto professionale e preparata è stato anche divertente in alcuni fasi, dove si è creata una sinergia positiva che ha funzionato fino all’ultimo ciak.

Come e dove si sono svolte le riprese?
Si sono svolte per presso il QC Terme di Roma.  A questo punto voglio ringraziare anche tutti gli altri fornitori. Intanto ringrazio l’agenzia che crea la versione italiana di molti programmi televisivi come 4 ristoranti etc che mi ha ingaggiata e che si chiama Nonpanic Banijay e poi i fornitori: Location QC Terme Roma; photo Alice Santella; Flower design Ceccotti flower; Fornitura tavoli sedie e tovagli Preludio Noleggio.

Raccontaci qualche curiosità o casa inaspettata successa durante la registrazione della trasmissione.
Quello che è da raccontare sicuramente l’emozione che aveva conquistato sia la sposa che lo sposo non conoscendosi ovviamente la carica emotiva era al massimo e quando si sono guardati e si sono visti a meno su quel momento la loro emozione era alle stelle

Come è stata l’esperienza?
È stata un’esperienza fantastica!

Giovanni Lembo
Giovanni Lembo
Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it (presto online). Cinema, libri e fumetti sono il suo ambito; la sua vocazione raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Scorrazza spesso in moto con la banda di Kaneda, beve birra con replicanti e cacciatori di androidi, viaggia sulla Bebop là dove nessun uomo è mai giunto prima. Ha un sacco di amici immaginari...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>