Romantica e creativa, moderna e nostalgica: intervista alla stilista Federica Carone

Fenomeno crossplayer: non più “belle addormentate” ma avventuriere pronte a sfidare il drago
ottobre 12, 2018
Tutorial per Halloween: realizzare una mano… zombi!
novembre 1, 2018

Definisce il suo lavoro “Creativo, artistico, minuzioso“; ad ammirare le foto che diffonde sui social in cui ovviamente grande spazio è dedicato alle sue realizzazioni, noi aggiungiamo “romantiche“. Uno stile quasi di altri tempi, una passione che viene da lontano, una cura al minimo dettaglio, un amore assoluto per la moda, Federica Carone, giovane stilista con studio a San Giovanni, vive del tutto assorbita dal suo lavoro, cui dedica tempo ed amore.

Intanto presentati.
“Federica Carone in arte FedeMorgana, passione per il costume di scena e storico e abiti da sposa fin da quando ero bambina. Laurea triennale in scenografia accademia di belle arti di Bari e specialistica in costume accademia di belle arti di Roma. Master in corsetteria storica, modellistica SITAM”.

Tre aggettivi per definire la tua moda.
“Romantica, nostalgica, ricercata”.

Come ti sei avvicinata al tuo lavoro, cosa ha fatto scattare la tua passione?
“Fin da piccola amavo creare e dare vita a ciò che immaginavo…”.

Da cosa trai maggiormente ispirazione per i tuoi abiti?
“Sono affascinata dal periodo barocco e rococò e in ogni abito c’è un gusto che ricorda le caratteristiche di queste epoche estremamente decorative e preziose”.

Descrivi la tua giornata tipo.
“Cucio, taglio, e creo praticamente 10 ore al giorno e per il resto del tempo immagino cosa creare il giorno seguente”.

La più grande soddisfazione avuta nel tuo lavoro?
“Le più grandi soddisfazioni sono i complimenti dei clienti e i sorrisi felici nelle foto mentre indossano le mie creazioni”.

Il vestito di cui sei più orgogliosa.
“L’abito realizzato per la mia tesi triennale che rappresenta l’incendio dei documenti relativi al periodo barocco nel mio paese di origine: Conversano (BA). È realizzato con un tessuto plastico doppiato in tulle nero con fazzoletti di tulle dipinti con documenti dell’epoca e luci a led rosso che ricordano le fiamme”.

Il riconoscimento che ti ha resa orgogliosa?
“Il premio per il costume di Lucrezia Borgia per il palio di Nepi“.

Quale personaggio storico ti piacerebbe vestire e perchè?
“Maria Antonietta perché è una icona di stile estremamente raffinata e originale”.

Quale personaggio moderno ti piacerebbe vestire e perchè?
Madonna per è l’icona della donna del nostro secolo”.

Non usciresti mai senza…
“La mia borsa gigante che contiene mezza casa come quella di Mary Poppins“.

Cosa significa oggi femminilità?
“Determinazione, eleganza e capacità”.

E virilità?
“Forza, galanteria, romanticismo”.

Il tuo luogo – se lo hai – creativo?
“Il mio laboratorio in zona San Giovanni a Roma“.

La tendenza/stile che vorresti tornasse in voga?
“Sottogonne e corsetti!”.

A cosa stai lavorando adesso?
“A diverse commissioni e ai costumi del 1700 per il Carnevale”.

Gallery a cura di Vincenzo Toccaceli

Giovanni Lembo
Giovanni Lembo
Giornalista, sceneggiatore, raccontastorie, papà imperfetto. Direttore di Sitopreferito.it e fondatore de laragazzapreferita.it e di romastorie.it (presto online). Cinema, libri e fumetti sono il suo ambito; la sua vocazione raccontare storie improbabili di ingenui e sognatori. Scorrazza spesso in moto con la banda di Kaneda, beve birra con replicanti e cacciatori di androidi, viaggia sulla Bebop là dove nessun uomo è mai giunto prima. Ha un sacco di amici immaginari...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *